Per la finale della Coppa del Mondo, il Tour de France e la festa nazionale francese, la Francia ha mobilitato un grande contingente di polizia.

2018 in Russia.

»Venerdì 13 luglio 2018«

La polizia francese è molto impegnata

Per la finale della Coppa del Mondo, il Tour de France e la festa nazionale francese, la Francia ha mobilitato un grande contingente di polizia. 110.000 agenti di polizia assicureranno le celebrazioni del 14 luglio, la corsa ciclistica, le trasmissioni della Coppa del Mondo e le possibili celebrazioni per la vittoria durante il fine settimana, come ha annunciato venerdì il ministro degli interni Gerard Collomb. Domenica la nazionale francese affronterà la Croazia nella finale dei Mondiali di calcio in Russia. Fino a 90.000 fan possono guardare la partita a Parigi sui grandi schermi accanto alla Torre Eiffel, e la visione pubblica è prevista in molte altre città.

Robben sorpreso dalla partenza anticipata dei tedeschi

Il turno preliminare della nazionale tedesca di calcio ha sorpreso il giocatore del Bayern Arjen Robben durante le vacanze. “Sono stato in vacanza per tre settimane. Mi sono spento completamente, non ho seguito nulla, non ho visto niente, ho guardato nulla. Quando sono tornato in Germania, ho guardato di nuovo la televisione – purtroppo non ho visto i tedeschi per questo”, ha detto il 34- Yearling. “Ho ricevuto un messaggio di testo in vacanza da un amico che ha scritto: rivedrai presto i tuoi colleghi tedeschi. Poi ho pensato, non può essere vero, e ho controllato o mia moglie. Erano fuori. Nessuno se lo aspettava. Penso che molte cose siano andate storte “.

Gli austriaci incrociano le dita per la Croazia

La Croazia può aspettarsi un grande sostegno in Austria: secondo un sondaggio condotto su 506 persone in Austria da “Kreutzer Fischer Partner “in questo paese, il 55% terrà le dita incrociate per la Croazia, il 24% è entusiasta della Francia e il 21% non ha preferenze.

Will Smith “vicino alla neutralità”

La superstar americana Will Smith non vuole impegnarsi per un favorito per la finale dei Mondiali. “Sono abbastanza vicino a essere neutrale al momento”, ha detto il cantante e attore (“Men in Black”) a Mosca venerdì. Ha anche tifato per la Svezia durante la Coppa del Mondo, ma ora non vuole più dare consigli, ha detto Smith. Alla cerimonia di chiusura di domenica davanti a più di 80.000 persone nello stadio Luzhniki di Mosca, Nicky Jam e la cantante Era Istrefi presenteranno l’inno ufficiale della Coppa del Mondo FIFA “Live It Up”. Smith era anche un fan di Cristiano Ronaldo: “Adoro questo ragazzo. Ha gusto e stile perfetti”.

La Francia invoca buoni presagi

La Francia evoca i buoni presagi. Il quotidiano sportivo “L’Equipe” elenca nove “prove” della Francia contro la Croazia prima della finale di Coppa del Mondo di domenica a Mosca sul perché l’Equipe tricolore vincerà il titolo anche in Russia a 20 anni dal trionfo casalingo.slim4vit prezzi Il tutto sembra molto inverosimile: il giornale ricorda che nel 1998, come quest’anno, un pilota tedesco di Formula 1 vinse il Gran Premio di Gran Bretagna. All’epoca era Michael Schumacher, domenica scorsa era Sebastian Vettel, entrambi vinti con una Ferrari.

Mbappe pensa che a Finalreferee non piaccia

Il francese Kylian Mbappe non vede l’ora di incontrare l’arbitro Nestor Pitana, che domenica fischerà per la finale contro la Croazia. “Non ha mai smesso di parlarmi durante l’intera partita”, ha detto Mbappe dopo aver battuto l’Uruguay per 2-0 nei quarti di finale. “Gli ho detto:” Smettila “. Penso che avesse qualcosa contro di me. ” Nelle sue precedenti quattro apparizioni durante il torneo, Pitana ha saputo convincere, su Internet il 42enne è celebrato dai fan per i suoi gesti ampi e le espressioni facciali espressive.

© APA / AFP / GABRIEL BOUYS

Lothar Matthäus sa perché la Croazia è in finale

Il recordman tedesco Lothar Matthäus attribuisce il successo dei croati alla storia del paese. “Ho lavorato nei Balcani. Ecco perché so quale fattore tenere in considerazione per l’abbondanza di buoni giocatori, non solo nel calcio, ma anche in altri sport con la palla: agli spiriti liberi viene dato più spazio”, ha scritto l’ex allenatore del Partizan Belgrado a una colonna per i servizi internazionali dell’agenzia di stampa tedesca. “I croati mostrano com’è: lasciano giocare i loro figli. Possono dribblare, tirare in porta, essere sfacciati e creativi e non devono sottostare a così tanti requisiti di sistema. Imparano ad affermarsi per strada”.

Gareth “minaccia” di diventare un nome popolare

Come è noto, puoi scommettere su (quasi) tutto in Inghilterra. La crescente popolarità dell’allenatore Gareth Southgate è evidente anche qui. Ad esempio, le probabilità che Gareth sarà il nome più popolare per i neonati l’anno prossimo (subito dopo Harry) sono scese a 6: 1. Se scommetti marzo – nove mesi dopo i Mondiali – come mese con il maggior numero di nascite, riceverai solo 6 sterline per una puntata di 4 sterline.

Finale Nike contro Nike

Adidas era entrata nella Coppa del Mondo come fornitore di 12 delle 32 squadre nazionali e aveva lasciato Nike (10) alle spalle. Nella finale tra Francia e Croazia, invece, ora è Nike contro Nike, e per la prima volta nella storia.

Non tutti in Inghilterra piansero

Non tutti in Inghilterra hanno pianto mercoledì sera dopo l’eliminazione dei “Tre Leoni” nella semifinale di Coppa del Mondo contro la Croazia. I numerosi fornitori di scommesse avrebbero dovuto pagare più soldi che mai se l’Inghilterra fosse diventata campione del mondo. Poiché la squadra non era stata considerata attendibile prima del torneo, le probabilità erano storicamente alte. Tuttavia, molti fan ottimisti scommettono su un titolo mondiale. Secondo il quotidiano “The Times”, nel caso sarebbero stati dovuti quasi 172 milioni di euro. Grazie a un campione del mondo in Francia o in Croazia, è già chiaro che la Coppa del Mondo sarà un buon affare per i fornitori di scommesse.

»Mercoledì 11 luglio 2018«

Zinedine Zidane si congratula con i suoi eredi

Una foto dall’alto e tre mani che applaudono accanto al tricolore: la leggenda francese Zinedine Zidane si è congratulata con i suoi eredi calcistici su Instagram per aver raggiunto la finale dei Mondiali. Il 46enne vinse la Coppa del Mondo con la squadra vent’anni fa e raggiunse la finale in Germania nel 2006. In questo Zidane ha fatto un indegno deragliamento con una testata contro l’italiano Marco Materazzi ed è stato espulso. La Francia ha poi perso ai rigori.

Suoni francesi nella metropolitana di Bruxelles

Chiunque sia un tifoso belga e dipenda dai trasporti pubblici per andare al lavoro è stato punito due volte mercoledì: a causa di una scommessa persa con i colleghi di Parigi, la compagnia di trasporti di Bruxelles ha dovuto suonare l’inno del calcio francese “Tous Ensemble” tra le 8 e le 10:00. del cantante rock francese Johnny Hallyday sulla metropolitana di Bruxelles. Piccola consolazione: il padre di Hallyday era almeno belga.

“Devi giocare come ho fatto io” ”

L’ex giocatore inglese Paul Gascoigne ha un suggerimento insolito per i suoi successori in vista della semifinale di Coppa del Mondo contro la Croazia mercoledì sera. “Devi suonare come ho fatto io”, ha detto il 51enne al Daily Mirror: “Suona solo per il pubblico, per i fan. Il mio messaggio è: suona come se avessi dieci anni”. Il caduto Gascoigne, che ha ripetutamente colpito i titoli dei giornali per le scappatelle alcoliche, assisterà, come altri giocatori della squadra del 1990, mercoledì allo stadio a Mosca.

Stai attento con l’alcol!

Prima della semifinale dell’Inghilterra ai Mondiali contro la Croazia di mercoledì sera, i proprietari di una catena di ospedali a Londra hanno espresso preoccupazione per il consumo eccessivo di alcol da parte di molti tifosi e hanno quindi lanciato un appello insolito. “Se guardi #ENGCRO stasera, per favore mangia qualcosa prima di bere, non esagerare, controlla i tuoi amici e pianifica la strada di casa”, ha scritto la società “Barts Health NHS Trust”, i cinque ospedali della capitale inglese opera su Twitter. Il motivo della chiamata esplicita sono apparentemente le brutte esperienze dopo i quarti di finale contro la Svezia di sabato. Gli ospedali erano molto pieni e diversi dipendenti sono stati attaccati, ha detto l’azienda.

Miglior prezzo

Martedì sera, le semifinali Francia-Belgio hanno portato l’ORF al massimo dei voti. 1.237 milioni di telespettatori erano presenti nel primo tempo su ORF uno, dopo la pausa 1.460 milioni hanno seguito la partita. La seconda metà ha fornito il maggior numero di spettatori ORF in questa Coppa del Mondo fino ad oggi.

Il principe Harry crede fermamente in una vittoria per l’Inghilterra

Il principe Harry crede fermamente nel successo della Coppa del Mondo per l’Inghilterra. Alla domanda se il calcio sarebbe tornato a casa, il nipote della regina ha risposto “definitivamente” durante una visita a Dublino. Il fratello di Harry, il principe William, è il presidente della Federcalcio inglese. L’Inghilterra è considerata la patria del calcio.

© APA / AFP / POOL / Brian Lawless

Netanyahu guarda le semifinali in diretta

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu vuole assistere alle semifinali tra Inghilterra e Croazia allo stadio Luzhniki di Mosca. È accompagnato dalla moglie Sara e da due bambini malati di cancro, uno dei quali viene dalla Russia. “È molto commovente poter realizzare un sogno per te”, ha detto Netanyahu, secondo il suo ufficio mercoledì. Alla domanda su chi vincerà la partita, Netanyahu ha risposto: “I migliori”. Netanyahu gioca a calcio da quando era un adolescente. Nel 2012 si è infortunato in una partita amichevole e ha dovuto indossare un cast per diverse settimane.

Esposizione di cimeli della Coppa del Mondo

C’è una mostra con cimeli dei campionati mondiali di calcio in una concessionaria di automobili di Mosca. C’è anche un pezzo di storia del calcio che i tifosi austriaci ricordano con affetto: l’arbitro israeliano Abraham Klein mise a disposizione il suo cartellino giallo per i Mondiali del 1978 quando accadde il “Miracolo di Cordoba” e l’Austria vinse la Germania con 3 : 2 ha prevalso. I nomi di tutti i giocatori sono scritti a mano con cura sulla carta. Puoi vedere, tra le altre cose anche una macchina da scrivere di Vittorio Pozzo, allenatore campione del mondo italiano dal 1934 al 1938, sulla quale, secondo la FIFA, scrisse un articolo per “La Stampa” dopo aver vinto il primo titolo.

La Baviera è sempre stata in finale dal 1982

Il centrocampista Corentin Tolisso ha allungato una striscia positiva per il Bayern Monaco raggiungendo la finale con la Francia. Dal 1982, i campioni dei record tedeschi hanno sempre avuto almeno un giocatore in finale ad ogni Coppa del Mondo. Nel 1982, 1986, 1990, 2002 e 2014 la squadra tedesca con i giocatori di Monaco è arrivata in finale. Negli altri casi, i professionisti del Bayern in finale sono stati Jorginho (1994 con il Brasile), Bixente Lizarazu (1998 con la Francia), Willy Sagnol (2006 con la Francia) e Arjen Robben (2010 con l’Olanda). La seconda serie più lunga è detenuta dal Real Madrid, che ha sempre avuto almeno un giocatore nella finale di Coppa del Mondo dal 1998.

Durante la presidenza austriaca dell’UE, la Francia era sempre in finale

Esiste un parallelo tra la partecipazione francese alla finale dei Mondiali di calcio e la presidenza austriaca dell’UE: la Francia è alla finale dei Mondiali di calcio per la terza volta nel 2018 dopo il 1998 e il 2006 – e in tutti questi anni l’Austria ha presieduto il Consiglio. Nel 1998, dopo una vittoria per 3-0 sul Brasile, i Bleus vinsero la Coppa del Mondo. Nel 2006, i francesi persero in finale contro l’Italia ai rigori. Se questa serie continua con Austria e Francia, i francesi dovrebbero aspettare molto tempo per una finale.

Tifosi di calcio feriti a Nizza

27 tifosi di calcio sono rimasti feriti tra la folla a Nizza quando i fuochi d’artificio sono stati sparati poco prima del fischio finale della semifinale tra Francia e Belgio (1-0) e hanno causato il panico. Le lesioni ammontano a tagli da vetri rotti e contusioni. La reazione di panico ai rumori scoppiettanti mostra che l’attacco terroristico di due anni fa ha lasciato segni evidenti. Un uomo ha guidato un camion in mezzo alla folla durante la Giornata nazionale francese a Nizza nel 2016, uccidendo 86 persone.

»Martedì 10 luglio 2018«

Ivanisevic insulta l’Inghilterra

L’ex professionista di tennis croato Goran Ivanisevic spera che la Croazia prevalga mercoledì nelle semifinali della Coppa del Mondo contro l’Inghilterra. “Spero che non perdiamo contro gli inglesi”, ha detto il vincitore di Wimbledon 2001 alla BBC e poi non ha bestemmiato seriamente: “Hai già vinto il trofeo, sei così arrogante, sei il migliore e il più bello.” Poi il 46enne ha scherzato, alludendo alla canzone del calcio inglese “Football’s Coming Home”: “Certo che tornerai a casa, ma spero senza trofeo”. Ivanisevic, che allena il canadese Milos Raonic a Wimbledon, ha annunciato che avrebbe guardato la partita in un pub con fan inglesi. “Spero di essere l’ultimo a ridere”, ha detto.

I nordcoreani hanno visto solo le immagini televisive della Coppa del Mondo dagli ottavi di finale

I nordcoreani hanno visto solo le immagini televisive della Coppa del Mondo dagli ottavi di finale. Argentina – La Francia è stata mostrata come la prima partita secondo il sito web “North Korea Tech” – 24 ore di ritardo. I giochi vengono visualizzati senza mostrare il tempo di gioco. Anche parti del gioco verrebbero tagliate. Dal Brasile – Belgio si potevano vedere meno di 70 minuti. Giappone – Il Belgio è stato totalmente ignorato.

Criticato in casa il sostegno di Djokovic alla Croazia

Il quarto di finale di Wimbledon Novak Djokovic sostiene la squadra croata dopo l’eliminazione della Serbia. “Mi piacerebbe vederti vincere il trofeo”, ha detto la star del tennis serbo nei media nazionali. Vladimir Djukanovic del Partito del progresso serbo (SNS) al governo non lo ha capito. “Solo gli idioti possono sostenere la Croazia. Novak, vergognati”, ha twittato il politico.

C’è molta eccitazione presso la sede delle Nazioni Unite

La febbre del calcio può essere sentita nella sede delle Nazioni Unite a New York. Diplomatici e dipendenti indossano maglie e tifano per le loro squadre davanti agli schermi. Più la Coppa del Mondo prende velocità, più spesso le maglie colorate si mescolano con abiti grigi, blu e neri. Durante la cerimonia di apertura, i 15 ambasciatori del Consiglio di sicurezza hanno indossato le maglie dei loro paesi – hanno partecipato anche paesi non rappresentati ai Mondiali. Antonio Guterres, Segretario Generale delle Nazioni Unite ed ex Primo Ministro del Portogallo, ha indicato la sua neutralità diplomatica con una divisa arbitrale.

Contributo Caleta-Car della ÖFB-Liga in semifinale

Per la prima volta dal terzo posto dell’Austria ai Mondiali del 1954, un giocatore impiegato nel campionato austriaco è rappresentato in una semifinale di Coppa del Mondo. Il difensore del Salisburgo Duje Caleta-Car ha esordito in Coppa del Mondo nella terza partita del girone della Croazia contro l’Islanda (2-1). Il 21enne è stato in panchina nelle altre quattro partite.